Loading...
La Sauna 2016-10-21T21:52:32+00:00

CENNI STORICI

UN BREVE SUNTO SULLA STORIA DELLA SAUNA.

Le prime testimonianze storiche relative alla sauna risalgono alla Finlandia del XII secolo, ma l’utilizzo di essa e delle sue varianti ha radici ben più profonde nel tempo. Recentemente infatti, nel Wiltshire in Inghilterra, sono stati scoperti i resti di una “sauna” di 4500 anni fa, portando indietro le lancette del tempo, fino all’età della pietra.

Spesso erano luoghi in cui venivano celebrati riti sacri di purificazione, ma non mancano testimonianze storiche relative all’utilizzo delle saune come luogo caldo in cui si socializzava, partoriva o semplicemente ci si rilassava.

Diverse culture e popoli hanno utilizzato nel tempo i bagni di calore. Dalle capanne sudatorie, dette Inipi, delle popolazioni del nord-centro America dei Sioux, ai Temescal di Maya e Aztechi. Dagli Hammam in medio oriente diffusi dagli Arabi, fino ad arrivare in Asia, con la Banja di origini Russe e i Mushiboro in Giappone. Proprio dall’Asia si pensa che i Finlandesi abbiamo importato la cultura del bagno di calore sviluppando ciò che ad oggi viene comunemente chiamata Sauna Finlandese. Non dimentichiamo poi il contributo dato dai Romani con le Terme, edifici pubblici utilizzati principalmente come luogo di ritrovo in cui era presente il Calidarium, parte delle terme antiche destinata ai bagni di acqua calda ed ai bagni di vapore.

La storia della sauna continua e si evolve soprattutto in Finlandia, luogo in cui nascono le alle Savusaune, o saune di fumo, caratterizzate dalla presenza di un forno rudimentale con camino, che produceva esalazioni fuligginose oltre che a benefico calore.

Seguì, quindi, uno sviluppo durato diversi anni, per giungere, infine, alla moderna sauna come la conosciamo oggi, una stanza con pareti di legno, di dimensioni variabili, al cui interno è presente una stufa che riscalda pietre vulcaniche, sulle quali viene versata in maniera sporadica dell’acqua in modo da ottenere vapore ed aumentare la percezione di calore e di conseguenza il sudore del nostro corpo.

PERCHÈ?

PERCHÈ FREQUENTARE UNA SAUNA REGOLARMENTE.

I motivi benefici sono molteplici, cercherò di essere breve ed esaustivo.
Come descritto poco sopra la sauna Finlandese è un ambiente caldo, con temperature che variano dagli 85°C ai 100°C, con un tasso di umidità che non supera mai il 10-20%. Le temperature elevate e il basso tasso di umidità permettono una sudorazione corporea spontanea, ciò porta la temperatura esterna della nostra pelle a raggiungere i 40°/42°C mantenendo quella interna pressoché invariata. Questa sudorazione stimola il ricambio dei tessuti, eliminando le tossine grazie alla dilatazione dei pori della pelle e rafforzando il sistema immunitario garantendoci una maggiore resistenza a influenze, raffreddori e allergie. Inoltre, il calore permette il rilassamento muscolare e mentale, cancellando ansie, stress e tensioni dettate dalla vita quotidiana, lasciando spazio al rilassamento della persona.

0°C
Temp. media
0%
Umidità media
0min.
Durata media

COME APPROCCIARSI CORRETTAMENTE AL MONDO DELLE SAUNE

Le regole per un corretto utilizzo della sauna sono poche, ma doverose di rispetto per trarne il maggior beneficio possibile.

dezio-logo-footer